“Un coro in ogni scuola”

a cura di Roberta Bonelli

Progetto di formazione regionale biennale di sostegno e diffusione della pratica corale per le scuole del I ciclo, attivato dalla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, in collaborazione con l’Associazione Cori della Toscana negli anni scolastici 2008/2009 e 2009/2010.

Il titolo del Progetto formativo –  “Un coro in ogni scuola” –  trae origine dalla C. M. 4624 del 13 marzo 2007 sulla diffusione della pratica musicale nelle scuole ed è stato sviluppato dalla Direzione Generale con la prospettiva di valorizzare e sostenere le competenze musicali degli insegnanti della scuola del I ciclo in relazione alle attività corali e di sviluppare percorsi formativi utili alla gestione dei cori nelle scuole.

L’iniziativa è stata elaborata in seguito alla sottoscrizione di un protocollo d’ intesa con l’Associazione Cori della Toscana, presente sul territorio regionale con delegazioni in ogni provincia, membro della FENIARCO – ente accreditato presso il MIUR per la formazione , con la quale sono stati individuati i docenti formatori dei 9 corsi a carattere interprovinciale distribuiti su tutto il territorio regionale.

I corsi sono stati organizzati sulla base delle adesioni delle scuole ed hanno coinvolto 201 docenti del I ciclo della Toscana: 28 insegnanti della scuola dell’infanzia, 125 della scuola primaria e 48 della scuola secondaria di I grado.

Gli insegnanti hanno concluso un percorso impegnativo di 60 ore  che si è articolato in due moduli formativi, distribuiti in due annualità (2008/2009 e 2009/2010).

Ognuno dei nove corsi è stato impostato con una duplice finalità: far vivere un’esperienza di pratica corale autentica al docente e promuovere studio e ricerca per attuare un’esperienza analoga con gli alunni.

Il percorso a carattere prevalentemente pratico ed operativo,  si è sviluppato secondo un  percorso di ricerca-azione in cui le competenze dei formatori si sono adattate alle istanze sollecitate dai docenti della scuola. Dal  monitoraggio effettuato, gli aspetti maggiormente apprezzati sono stati i seguenti:

  • le attività ed i contenuti specifici del corso, l’aspetto pratico del laboratorio collegato ai fondamenti teorici, gli aspetti tecnici della respirazione e dell’emissione vocale, la trasferibilità didattica ;
  • il “fare gruppo” collegato all’esperienza del coro, evidenziando le positive dinamiche relazionali e l’aspetto socializzante, aggregante pur nella diversità delle capacità e delle competenze musicali degli insegnanti;
  • il fatto di aver sviluppato una maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità vocali e di aver acquisito conoscenze e capacità relative al canto;
  • la professionalità  del docente formatore.

Secondo le competenze musicali inizialmente possedute diversificate ed eterogenee, alcuni corsisti hanno maturato strumenti ed esperienza per dirigere un coro, altri hanno acquisito competenze specifiche sulla vocalità e sulla fisiologia della voce, approfondendo limiti e potenzialità dell’apparato vocale in relazione agli obiettivi previsti dal progetto formativo.

Il percorso ha permesso di promuovere sinergie, collaborazioni e allo stesso di tempo è stata considerata, secondo il monitoraggio effettuato, dal 78 % dei partecipanti un’esperienza coinvolgente a livello personale e professionale che ha suscitato interesse e motivazione.

A conclusione dei corsi le opinioni dei formatori, dei corsisti e dei direttori dei corsi sono state raccolte nel video di documentazione sul percorso svolto presentato in apertura di quest’articolo e, come ulteriore momento di approfondimento sui temi della coralità, si è tenuto  a Firenze il 24 maggio 2010 il Convegno conclusivo presso il Teatro La Pergola.

Le relazioni della Commissione scientifica, del prof. Berlinguer, delle prof.sse Tosto e Magnani, si sono alternate ai cori degli studenti, in rappresentanza delle realtà corali presenti nei vari ordini di sucola: l’I.C. Reggello (FI) per la scuola primaria, la S.M. “Garibaldi” di Subbiano – Capolona (AR) e il L.S. “Dini” di Pisa.

I docenti corsisti si sono esibiti con il relativo gruppo di formazione in alcuni brani del repertorio, studiato all’interno dei laboratori ed alcuni insegnanti hanno diretto gli altri colleghi.  Il Convegno ha permesso di condividere le esperienze tra gli insegnanti che hanno partecipato al progetto nelle varie sedi del territorio regionale ed ha rappresentato anche un momento di verifica del percorso svolto da parte dei docenti che hanno avuto un ruolo attivo e partecipe, esibendosi in una ricca varietà di repertori.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: