Raccontare immagini sonore… percorso delle classi terze del 2° Circolo di Poggibonsi

21 novembre 2011

L’argomento centrale del progetto documentato dal 2° Circolo Didattico di Poggibonsi è la trasversalità dei linguaggi, sperimentata attraverso la produzione creativa di testi musicali, la pratica degli strumenti musicali, la scrittura-lettura di segni attraverso interpretazioni grafico/motorie (pittografia), la musica d’insieme strumentale e corale.

La presentazione del percorso è stata elaborata utilizzando un’applicazione di GOLD denominata MyGold, con la quale si possono realizzare pagine web con contenuti  multimediali  preventivamente caricati in Goldvideo,  uno spazio a disposizione delle scuole, all’interno della banca dati GOLD, per l’archiviazione e al condivisione di contenuti audio e video.

Vai alla documentazione del percorso


La progettazione delle scuole 7

23 marzo 2011

Progetto “Musicando” – 8° Circolo Didattico B. Brin – Livorno

L’idea centrale del Progetto Musica 2020 è “suonare e far musica”, non tanto con l’obiettivo di creare futuri concertisti, ma con la convinzione che suonare uno strumento favorisca l’apprendimento di tutte le discipline, perché attiva le diverse aree del cervello, non solo quella razionale ma anche quelle dell’emozione e della creatività. Inoltre si ritiene che suonare con gli altri sia un ottimo esercizio per lavorare insieme, confrontarsi e per lo sviluppo della socializzazione. In tal senso, suonare è meglio di uno sport di squadra e, per fare musica d’insieme, non serve un’orchestra, ma basta un semplice coro e pochi strumenti dello strumentario Orff.

Le attività proposte permetteranno di trasmettere ai bambini l’importanza del suonare e del cantare insieme, del rispettare regole, tempi, spazi, silenzi, momenti di suono e di gestualità condivise che si vengono a creare magicamente solo nel momento del fare musica.
Quello a cui punteremo sarà incuriosire, interessare e affascinare i bambini motivandoli e rendendoli partecipi del “gesto musicale” come se fossero i protagonisti principali di una storia.

E’ stato scelto il flauto dolce come strumento di studio, perché economico, a portata di tutti, facile da trasportare e soprattutto valido per creare una base strumentale al canto, facilitando anche  i bambini del piccolo coro ad eseguire canti con una corretta intonazione.

Dato che il progetto nel nostro Circolo coinvolgerà molte classi, seguirà due indirizzi.
Il primo indirizzo si orienterà a tutte classi quinte del Circolo dove le insegnanti opereranno fuori dal proprio orario con un “pacchetto ore” stabilito anticipatamente e in accordo con il Dirigente Scolastico. Dato il numero limitato di ore e mantenendo la linea seguita negli anni precedenti la decisione ricadrà nel proporre la pratica strumentale del flauto dolce.
Il secondo indirizzo coinvolgerà le classi dove le insegnanti opereranno per tutto l’anno scolastico ovvero una classe seconda e quinta di un plesso, e le quarte di un altro.

Per conoscere i dettagli della sperimentazione:

Progettazione “Musicando”


La progettazione delle scuole 2

28 gennaio 2011

Il Progetto “Orchestra d’archi in classe” della D.D. di Montepulciano (SI)

Il progetto “Orchestra d’archi in classe”, all’interno della sperimentazione di Musica 2020, intende rinnovare l’esperienza pluriennale svoltasi nelle classi prime e seconde di Montepulciano,  ampliando il lavoro in una classe prima di un’altra sede mediante l’introduzione dei principi metodologico/pratici dell’Orff-Schulwerk.
Obiettivi generali della proposta sono promuovere la pratica musicale collettiva  nei suoi processi di esplorazione e comprensione, stimolando e mirando, oltre che a tradurre l’esperienza musicale in apprendimento, a contribuire alla formazione complessiva della persona; nonché potenziare l’interdisciplinarietà per sviluppare la memoria, i tempi di attenzione, le capacità di coordinazione e ritmiche degli alunni.
Inoltre, e non meno importante, l’intento è quello di permettere ai bambini di fare esperienze nuove (non per tutti sempre realizzabili) e, contemporaneamente, offrire la possibilità  di approfondire una nuova “passione” nelle scuole di musica del territorio.
Per la realizzazione dell’iniziativa la scuola si avvale da anni della collaborazione dell’Istituto di Musica della Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, col quale ha stipulato una convenzione.

Nello specifico, il percorso previsto per l’a.s. 2010-11 intende rinnovare l’esperienza compiuta negli anni precedenti, conciliando sperimentate tecniche metodologiche col sussidio di uno strumentario didattico concepito ad hoc, lo strumentario Orff, perfettamente integrabile con strumenti ad arco.

Per conoscere i dettagli della sperimentazione:

Progettazione Orchestra d’archi in classe

Convenzione tra D.D. Montepulciano e  Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano